Sigari di primavera a Parigi

Sigari di primavera a Parigi

di Nick Hendry

Ah, Parigi: la città delle luci, una città romantica e una bella città in cui goderne un po' Sigari cubani. La primavera è una stagione particolarmente meravigliosa per visitare la capitale francese, poiché i suoi parchi tornano alla piena fioritura, la stagione turistica deve ancora raggiungere il suo picco frenetico e la temperatura intorno alla città è più "caldo calmante" che "caldo soffocante". Che tu sia qui per lavorare, fare acquisti, vedere l'arte nelle gallerie e spettacoli nei teatri, anche se sei semplicemente a Parigi solo per il gusto di essere a Parigi, non puoi evitare di lasciarti sedurre dalla bellezza del centro città e il disinvolto stile di vita parigino.

Non piccola parte di quel modo di vivere è godersi un buon sigaro. Qualcosa di piccolo e corposo, gustato al mattino sulla terrazza soleggiata di un bistrot con un caffè allongé, o qualcosa di più sostanzioso, la sera con un Calvados, è un tipo speciale di piacere che per qualche ragione si sente meglio a Parigi. La città è ovviamente la patria dell'originale Quai d'Orsay che dà il nome al marchio cubano; guardando la Senna dal Quai stesso, guardando il sole salire nel cielo, sorseggiando dolcemente un cappuccino e Corona Chiara, è probabilmente il mio modo preferito di trascorrere una giornata. Il fumo di sigaro qui è – giustamente – visto come un'estensione dell'amore francese per la gastronomia, e la città è ben organizzata per facilitarlo.

A La Civette a Parigi

A sinistra: A La Civette, il più antico negozio di sigari di Parigi. A destra: la vista dal negozio al Palais Garnier.

Sparsi per il centro città, dal 1st Arrondissement all'8th, sono alcuni ottimi vecchi negozi di sigari.  Alla Civette, situato in rue Saint-Honoré; di fronte al Palais Royal e subito dietro il Louvre, è il più antico: l'originale fu inaugurato nel 1716 e si trasferì all'attuale indirizzo nel 1854. Dopo aver appena subito dei bei lavori di ristrutturazione, merita una visita. Significativamente più giovane, ma altrettanto meritevole del vostro tempo e con probabilmente il servizio più cordiale di tutte le boutique del centro città è Le Lotus, proprio accanto all'imponente Église de la Madeleine. L'humidor qui è più piccolo, ma l'atmosfera è più calda e il personale è sempre felice di chiacchierare con i sigari con gli altri appassionati che visitano.

L'unico problema con questi negozi e l'altro scava un sigaro in tutta Parigi, è l'attuale e sorprendente carenza di sigari cubani. Le azioni del Nuovo Mondo sono forti, ma la mia recente visita ha visto opzioni limitate a una manciata di Romeo y Julieta tubos e alcuni di piccolo calibro Montecristo. "C'est historique", è stata la descrizione di un venditore della situazione attuale. Quando pianifichi un viaggio in questo momento, assicurati di portare la tua scorta di emergenza.

Godendo di un Davidoff a La Maison Champs-Elysees

 Godendo di un Davidoff Signature 2000 a La Maison Champs Élysées.

Una volta che i tuoi bastoncini sono stati procurati, Parigi ha un'infinità di posti dove gustarli. Il Black Cigar Bar a La Maison Champs-Élysées è probabilmente il migliore: aperto sia agli ospiti dell'hotel che al pubblico in generale, supportato dagli ottimi vini e liquori del bar dell'hotel e un luogo completamente appartato a pochi metri dalle boutique di lusso di Avenue Montaigne. Rilassatevi qui dopo un pomeriggio passeggiando per le strade del Triangolo d'Oro.

A pochi passi di distanza, proprio dall'altra parte degli Champs-Élysées, c'è una cigar lounge interna completamente diversa ma ugualmente confortevole. Signori 1919, in rue Jean Mermoz, si presenta dalla strada come un barbiere di fascia alta, dove i gentiluomini di Parigi possono venire a farsi una rasatura spietata e i capelli sistemati prima di una settimana di lavoro. Questa è davvero la loro specialità, e si possono anche pulire e riparare scarpe e stivali mentre i barbieri fanno la loro magia, ma spingi il muro sul retro del salone e scoprirai che lascia il posto a un bar carico di spiriti, opulento mobili Chesterfield in pelle e un luogo accogliente per godersi un sigaro. Una rifinitura ordinata seguita da un brandy e una fumata è la forma perfetta per coccolarsi.

Signori 1919 a Parigi

Lo speakeasy lounge nascosto al Gentlemen 1919, Parigi.

Ciò che distingue questi 2 saloni da molti in tutto il mondo è che consentono agli ospiti di portare i propri sigari. Mentre molte terrazze all'aperto offrono questa opzione, è molto più raro trovare strutture interne che lo facciano, e lo fanno con un ambiente così bello e deliziose opzioni di abbinamento. A questo proposito Parigi è di strada davanti alla concorrenza.

Certo, la vera bellezza di Parigi in primavera è la vita all'aria aperta, e può sembrare un peccato sprecare le ore di sole rinchiuse in una sala fumatori. La cultura del caffè qui è leggenda e la stragrande maggioranza di loro accoglierà un fumatore di sigari che sceglie di accendere un bastoncino insieme a un un bicchiere di champagne. Ci sono così tanti bistrot e caffè con posti a sedere all'aperto che puoi trovarne uno praticamente a ogni angolo, ma alcune delle viste migliori provengono da L'Atelier des soeurs in Place Franz Liszt nel 10th – guardando la magnifica Église Saint-Vincent-de-Paul – Triadou Haussmann su Boulevard Haussmann in 8th – perfetto per osservare la gente mentre gli acquirenti entrano ed escono les Grands Magasins – e il leggendario Il caffè di Flore a Saint-Germain-des-Prés. Prendi una sedia, ordina una caraffa e accendi: scoprirai presto che è trascorsa un'ora affascinante solo a guardare la vita parigina fluttuare accanto a te.

Le Jardin des Tuileries a Parigi

Le Jardin des Tuileries è un luogo rilassante per fumare.

Altrettanto invitanti per il fumatore come i suoi bistrot sono gli spazi verdi di Parigi. Le piccole sedie a sdraio verdi intorno alle fontane del Jardin des Tuileries offriranno una piccola oasi di calma nel mezzo della città, mentre i panorami da Square Louise-Michel a Montmatre ti terranno incantato per ore. Meglio ancora trovare un posto lungo il fiume, o in uno dei piccoli angoli che si trovano su molti dei ponti che lo attraversano, e guardare l'acqua scorrere, le barche svolazzare avanti e indietro e i cittadini di questa magnifica città brulicano lungo le sponde su entrambi i lati. Non c'è davvero niente come Parigi in primavera.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione