Recensione di sigari Hoyo de Monterrey Le Hoyo de San Juan

Recensione di sigari Hoyo de Monterrey Le Hoyo de San Juan

di Nick Hendry

Nella storia di Sigari cubani i gusti dei fumatori hanno dettato quello che esce dalle fabbriche dell'Avana. Negli ultimi anni si è assistito a una richiesta sempre maggiore di sigari spessi, anelli di oltre 50 che si impongono da guardare e forniscono un sacco di fumo delizioso. Nel 2014 Hoyo de Monterrey ha ascoltato questa richiesta e ha introdotto la serie Le Hoyo per soddisfare coloro che sono fan della miscela dal sapore leggero per cui il marchio è famoso e hanno un po 'più di tempo a disposizione per godersela. 

Questo impressionante Geniales vitola misura 54 calibro ad anello da 5 e 7/8 pollici. Offre 90 minuti o più di piacere del fumo e può essere gustato in qualsiasi momento, sia con un vino dolce da dessert a fine pasto la sera o come parte di una lunga colazione estiva accanto all'espresso del mattino.

Costruzione: 9/10

  • Il sigaro sembra immediatamente impressionante grazie alle sue dimensioni e non c'erano macchie sull'involucro del colorado. Una grana molto fine alla foglia superiore, ben riempita e chiaramente ben protetta dal tubo di alluminio in cui entrava.

Disegna: 9 / 10

  • Ci furono una o due occasioni in cui fu richiesto un leggero sforzo per stuzzicare il fumo dal bastone, ma erano fugaci e non preoccupavano realmente. Nel complesso, questo sigaro ha disegnato molto bene.

Sigaro cubano Le Hoyo de San Juan di Hoyo de Monterrey

L'Hoyo de San Juan è un sigaro ben presentato.

Combustione: 10/10

  • L'intera larghezza di questo considerevole bastone rimase illuminata senza assistenza. C'era una bruciatura uniforme fino al nocciolo, senza mai un accenno di deviazione dal perfetto.

Cenere: 4/5

  • La cenere pendeva bene al piede, rotolando delicatamente ogni 1.5 cm circa. Il colore era abbastanza grigio, lontano dal bianco che cerchiamo. Come ci si aspetterebbe da un sigaro ben arrotolato, era solido nel posacenere, senza fiocchi.

Fumo: 4/5

  • Profumato e ampio, il fumo scorreva da entrambe le estremità e aleggiava meravigliosamente nell'aria.

Gusto: 22/25

  • Il corpo leggero che si associa a Hoyo de Monterrey è evidente anche nei sigari più grandi, ma c'è ancora una buona dose di sapore da esplorare con questo sigaro per riempire il tempo considerevole che si trascorre con esso.

 Complessivamente: 33 / 35

  • Questo sigaro ha consegnato su tutti i fronti. Dal momento in cui l'ho estratta dalla sua guaina bianca e frizzante, ha avuto un aspetto e un aroma seducenti. Ho fumato questo sigaro per oltre 1.5 ore e non ho mai dovuto fare alcuno sforzo per mantenere la bruciatura o affrontare la cenere problematica. Ero libero di rilassarmi e godermi i sapori.

Le Hoyo de San Juan è un meraviglioso viaggio nel gusto

C'era un tiro e una bruciatura perfetti su questo sigaro.

Punteggio finale: 91/100

Uno dei grandi appelli dell'Hoyo de San Juan è la sua versatilità. Le dimensioni e l'impegno di tempo possono spesso significare che è per la fine della giornata, quando il lavoro è finito, ma il corpo leggero e i sapori piccanti gli permettono anche di accompagnare un piacevole brunch del fine settimana senza essere troppo prepotente. Il primo terzo ha portato molta dolcezza, con note di agrumi ed erba appena tagliata. Quando mi sono spostato nel terzo medio del sigaro, questo è diventato ancora più pronunciato, con il più delicato accenno di menta verso la parte posteriore della lingua. I sapori del cedro iniziarono quindi ad arrivare mentre il fumo si avvicinava al terzo finale e il corpo si intensificava. Profondi sapori di caramello e toffee erano il segno di chiusura, lasciandomi con la sensazione di aver appena gustato la pasticceria più elegante.